Stracciatella romana

Questo è un piatto povero che ritroviamo nelle antiche tradizioni del centro Italia. 
Un modo saporito e gradevole per riutilizzare il brodo avanzato. 
Si usava addirittura servirlo anche durante i giorni di festa.
Oggi possiamo dedicare a questo nostalgico ma buonissimo piatto le nostre serate più fredde.
Sarà la nostra coccola. La nostra calda compagnia!


⏰ 20 min

INGREDIENTI (4 pers)
1 lt di brodo
3 uova intere
Noce moscata in polvere qb
Olio evo qb
Sale e pepe 
Un rametto di prezzemolo fresco
4/5 foglie di basilico
4 foglie di menta
5/6 steli di erba cipollina
Grana grattugiato qb

Come prima cosa preparate il trito aromatico di prezzemolo, basilico, menta ed erba cipollina. Versatelo in una ciotolina e
amalgamatelo con un goccino di olio. Mettetelo da parte.

Portate ad ebollizione il brodo filtrato (il brodo può essere sia di carne che vegetale), non appena ha raggiunto il 
bollore versate le uova intere e mescolate energicamente con una frusta a fuoco acceso per un paio di minuti.

L'uovo si sarà così stracciato formando dei piccolissimi pezzettini.

La vostra stracciatella è quasi pronta.

Versatela nel piatto ed aggiungete il grana, la noce moscata ed il trito di erbe aromatiche.

Le erbe aromatiche conferiranno a questo piatto un profumo ed un'aroma gradevolissimi.

Servite caldo.

Buon appetito!